fbpx

“Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima”

Albert Einstein

Tamponi e Piemonte: Corriere della Sera

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

In questa intervista che ho rilasciato al Corsera di Torino riprendo alcuni temi comparsi di recente sui giornali tra cui la perdita di centinaia di mail di segnalazioni al SISP inviate dai MMG che richiedevano la effettuazione di tamponi al domicilio di persone contagiate.

Nell’articolo descrivo inoltre cosa ho fatto nell’Ospedale dove lavoro. Ho fatto più tamponi di quanti avrei dovuto chiederne in base alle disposizioni della “Unità in Crisi”. Ho ritenuto che individuare il prima possibile i casi asintomatici avrebbe limitato il contagio.

E tra parentesi il sistema di prevenzione funziona. Cinque giorni fa stavamo per assumere alcune infermiere provenienti da RSA. Ho fatto fare il tampone a tutte e 5. Due (totalmente asintomatiche) erano positive. Pensate cosa sarebbe successo se fossero andate a lavorare in un reparto. Solo una settimana fa l'”Unità in crisi” mi avrebbe vietato la effettuazione di tamponi alla assunzione.

Altre mie considerazioni le potete trovare nell’articolo che potete scaricare qui sotto.

Detto in altri termini: ho una laurea in Medicina e non ho paura di usarla

Scarica l’articolo in pdf

Una risposta

  1. Dopo la denuncia di Tutti gli Ordini dei Medici piemontesi il pres. del Comitato Tecnico Scientifico, Dr. Testi, ha lamentato ” una pugnalata alle spalle proprio dalle Sue truppe ,i medici”. Come Cadorna accusava i soldati in prima linea di codardia dopo Caporetto .Dai dati tragici provenienti dai bollettini relativi alla Reg.Piemonte è inevitabile il giudizio di incapacità e incompetenza degli organi Politici e Tecnico-Scientifici e Operativi preposti all’emergenza Covid. Per i politici Cirio e Icardi basta leggere i loro CV sui siti regionali ,per quanto riguarda il Comitato Tecnico Scientifico e L’Unità di Crisi non è dato saperne la composizione né i CV e perciò la competenza in ragione del ruolo. Sarebbe utile sapere nomi e cognomi e relativi CV di costoro per sapere in che mani siamo. Sappiano solo del Dr.Raviolo presto esautorato dall’Un.di Crisi e del Dr.Testi, medico legale, pres. del CTS ma sugli altri mistero.
    Utile quindi conoscere per quali competenze ed esperienze dirette in materia di gestione di epi/pandemie siano stati nominati dai Suddetti competentissimi Cirio e Icardi.

Rispondi